Villa Quartara

Villa Quartara è la prestigiosa sede del Centro Internazionale di Studi e Formazione con le sue aule multimediali distribuite al piano nobile, al piano terreno e lungo il chiostro collegate tra loro tramite circuito interno audio-video, insieme agli ambienti destinati ad ufficio, ai servizi di supporto ed allo splendido parco secolare. Le caratteristiche dimensionali dei volumi esistenti, risultano particolarmente confacenti alle caratteristiche proprie di un centro di formazione che, come il CISEF GASLINI, si propone di realizzare corsi, congressi, seminari ed eventi formativi locali, nazionali ed internazionali.

La storia della Villa è lunga e curiosa. Edificata nel 1395 per volere di Antonio Castagna, la nobile costruzione cambia proprietà passando, negli anni, alle famiglie Spinola e Doria, fino al 1889, quando viene acquistata da Lorenzo Quartara che la trasforma, ne costruisce nuove parti e la fa affrescare da pittori e artisti decoratori secondo il gusto del barocchetto genovese. La Villa vanta anche un soggiorno sacro: ospita Papa Pio VII, di passaggio a Genova durante il suo obbligato esilio in epoca napoleonica. In uno dei nostri uffici conserviamo ancora una parte del baldacchino del letto papale. Più recentemente, nel 1960, i monaci benedettini acquistano una parte del parco e Quartara dona loro il fabbricato che diviene così Badia: luogo di preghiera, meditazione e di alti studi sostenuti da una biblioteca di oltre 30mila volumi. Agli inizi degli anni 2000 i Benedettini cedono la proprietà alla Fondazione Gerolamo Gaslini che, dopo imponenti lavori di restauro e ristrutturazione, la destina alle attività formative gestite dal CISEF Gaslini.